Prestiti per disoccupati

I prestiti per i disoccupati non sono affatto facili da scovare ma si possono vagliare e cogliere diverse opportunità che possono concretamente aiutare. E questo, grazie ai bandi lanciati dagli enti pubblici, ma anche ad alcune promozioni degli istituti di credito. Ecco come muoversi e a quali condizioni.

prestito

Per poter ricevere in prestito una certa cifra, bisogna presentare delle concrete alternative: la banca potrebbe richiedere se si possiede una casa di proprietà da pignorare, oppure se si hanno dei redditi non dichiarati (magari per una piccola attività che non può considerarsi sufficiente a proclamarsi occupati, oppure se si è ricevuto del denaro in eredità), o ancora se è possibile impegnare come garanzia qualche oggetto di valore. Per quanto riguarda i prestiti riservati ai giovani disoccupati che hanno preso parte a bandi pubblici per l’autoimpiego, è l’ente che ha lanciato il bando a proporsi come garante, quindi non si dovrebbero riscontrare problemi di sorta. Dopo aver preso in esame la garanzia, la banca verificherà la posizione creditizia: se non si hanno altri prestiti in essere, si potrà facilmente ricevere il proprio finanziamento presentando solo i documenti di identità.

Data la mancanza di solide garanzie, come per esempio una busta paga, è praticamente impossibile ottenere un prestito considerevole: si può, però, chiedere e ricevere un piccolo finanziamento, che consenta di fronteggiare le necessità di tutti i giorni senza troppe preoccupazioni. La banca potrebbe pretendere l’apertura di un conto corrente, per far pagare direttamente con addebito sul conto: in questo caso, bisogna garantire che il denaro sia sempre disponibile al momento del prelievo, per non sforare.

In linea generale, si deve tener presente che il prestito non può superare i 10mila euro e che si ha poco tempo per restituire la somma, visto che il piano di ammortamento sarà a tasso fisso per un massimo di cinque anni. Alcune società finanziarie e alcune banche permettono di avere un tasso di interesse più basso per un periodo limitato di tempo. Conviene quindi informarsi attentamente prima di chiedere il prestito, facendo molta attenzione alle spese accessorie.